Cison

Il territorio di Cison è situato nella parte medio-alta della Vallata e deve la sua importanza al castello che fu per secoli il centro del potere politico della zona.

I ritrovamenti di materiali testimoniano la presenza di insediamenti umani sin dai tempi più remoti. Dopo la colonizzazione romana, la zona fu invasa dai popoli barbarici.

Nella prima metà del XIV secolo fu possedimento di vescovi, passò alla Serenissima e divenne poi possesso francese ed austriaco fino all’annessione al Regno d’Italia.

Le origini di Castelbrando si possono far risalire al tempo delle invasioni barbariche, la sua posizione permetteva il controllo dell’intera vallata. Passò sotto il dominio di goti, longobardi e veneziani, questi ultimi portarono un lungo periodo di pace.

Un altro importante edificio che caratterizza Cison è il palazzo di Montalbano il quale aveva scopo di esercitare le attività politico-amministrative del paese e conservò questo ruolo per secoli nonostante la presenza del castello.

Oltre a questa struttura c’è la loggia: luogo deputato all’esercizio del potere feudale e allo scontro politico.

Precedente Itinerario Quartier del Piave Successivo Il castello di Credazzo